foggia
Foggia, dai ricorsi play out alla non iscrizione: la corsa è finita, la Paganese spera, le ultime sulle iscrizioni
24 Giugno 2019
di biagio nicolato
Di Biagio, biscotto indigesto: si dimette, panchina a Nicolato e senza Olimpiadi forse Buffon dice addio
24 Giugno 2019

Olimpiadi 2026, trionfano Milano e Cortina: il video del momento dell’assegnazione, le reazioni

cortina olimpiadi 2026

Assegnate a Milano Cortina d’Ampezzo le Olimpiadi invernali del 2026. Il sogno è diventato realtà come, il tweet pubblicato pochi istanti dopo l’assegnazione della rassegna a cinque cerchi a distanza di 20 anni di Torino 2006. Milano-Cortina hanno trionfato con 47 voti mentre Stoccolma e Aare si sono fermati a quota 34.   Campane a festa a Cortina all’annuncio della vittoria italiana. Dal campanile della città è stata srotolata una bandiera italiana lunga 30 metri, mentre in piazza la gente ha iniziato a cantare l’Inno italiano.

Il premer Giuseppe Conte e il ministro dell’Interno Matteo Salvini hanno espresso la loro soddisfazione per l’assegnazione delle Olimpiadi all’Italia. “Viva i giochi olimpici e paralimpici invernali del 2026, che significano almeno 20.000 posti di lavoro creati, tanti investimenti e 5 miliardi di euro di valore aggiunto per l’Italia” – ha cinguettato il leader della lega.

Olimpiadi 2026, campane a festa a Cortina


Svanito il sogno dell’Olimpiade estiva a Roma dopo la ferma opposizione dell’Amministrazione a 5 Stelle della capitale, il Bel Paese tornerà ad ospitare l’evento sportivo più atteso. “Abbiamo preparato Giochi sostenibili sul piano ambientale” – ha precisato il sindaco Sala che ha ricordato l’esperienza di Expo, sottolineando che “20mila volontari sono già pronti e nessuna città ha il nostro stesso consenso popolare”. San Siro sarà la sede della cerimonia inaugurale della rassegna a cinque cerchi. “Sarà un enorme privilegio poter presentare al mondo un patrimonio dell’Unesco come le Dolomiti. I Giochi grande occasione che darà opportunità al nostro territorio” – ha aggiunto Zaia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *