coronavirus
Covid 19, teme di essere infettato dalla moglie: lituano la chiude in bagno
4 Marzo 2020
zequila scuse volpe
GF Vip, Zequila chiede scusa ad Adriana Volpe, la reazione (VIDEO)
5 Marzo 2020

Perugia-Salernitana a porte chiuse, la serie B si adegua al Dpcm sul coronavirus

Stando a quanto disposto dal Dpcm del 4 marzo 2020 relativo all’emergenza coronavirus la partita Perugia-Salernitana si disputerà a porte chiuse così come le altre partite del campionato di serie B. Il decreto andrà in vigore da domani 5 marzo (il giorno successivo) ed è per tale motivo che il match Spezia-Pescara, conclusosi 2 a 0 per i liguri, si è giocato con il pubblico sugli spalti diversamente da Ascoli-Chievo, 1-1, giocato a porte chiuse in virtù dell’Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale della Regione Marche n. 3 del 3 marzo 2020 “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”.

Senza pubblico anche Salernitana-Pisa

Dovrebbero essere tre i turni del torneo cadetto giocato a porte chiuse (dalla 28esima alla 30esima giornata) e, quindi, per quanto concerne la squadra di Ventura si giocherà senza pubblico sugli spalti anche Salernitana-Pisa e Entella-Salernitana.

Tre turni del torneo di serie B a porte chiuse

Questo quanto è stato disposto il Dpcm del 4 marzo 2020 in materia di eventi sportivi.    sono sospesi altresì gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato; resta comunque consentito, nei comuni diversi da quelli di cui all’allegato 1 al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 1° marzo 2020, e successive modificazioni, lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni, nonché delle sedute di allenamento degli atleti agonisti, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all’aperto senza la presenza di pubblico;

in tutti tali casi, le associazioni e le società sportive, a mezzo del proprio personale medico, sono tenute ad effettuare i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori che vi partecipano.

Lo sport di base e le attività motorie in genere, svolte all’aperto ovvero all’interno di palestre, piscine e centri sportivi di ogni tipo, sono ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il rispetto della raccomandazione di cui all’allegato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *