Perché le certificazioni nel settore alimentare sono così importanti?
15 Gennaio 2022
Udine, Federico Codarini perde la vita a 16 anni mentre si allena con la sua moto da cross
15 Gennaio 2022

Salernitana-Lazio 0-3, pagelle e highlights: Belec poco reattivo, Motoc se la cava, Bonazzoli irritante

La prima di Danilo Iervolino da presidente della Salernitana è una via Crucis con Colantuono costretto a fare a meno di Coulibaly e falcidiata dal Covid con 5 calciatori positivi al Covid nel giro di 24 ore. Senza gli eroi di Verona, Djuric e Kastanos, il tecnico fa esodire il baby Motoc al centro della difesa. I biancocelesti in nove minuti sono già sul 2 a 0. Prima è una magia di tacco di Milinkovic Savic che libera Immobile in area che beffa un incerto Belec con una conclusione tutt’altro che irresistibile.

Il presidente Iervolino in tribuna con moglie e figli

Squadra decimata dal Covid: Immobile chiude il discorso in nove minuti

Nella seconda circostanza Ranieri sbaglia un controllo agevole e favorisce l’inserimento di Pedro che serve un pallone che Immobile deve solo spingere in rete. I granata provano a limitare i danni ed a ripartire con lanci lunghi per Gondo ma è la Lazio ad andare ad un passo dal tris con Immobile che centra la traversa e non oltrepassa la linea di porta. Nel finale Gondo ha una buona chance per impensierire gli ospiti ma il suo assist per Bonazzoli viene respinto in angolo da Milinkovic Savic. Nella ripresa la Salernitana prova a mettere un po’ di più la testa fuori dall’area di rigore ed ha una buona chance con Gondo che controlla bene in area ma non riesce ad inquadrare la porta.

Lazzari fa tris, cori per Iervolino, in arrivo Fazio e Maksimovic per il derby

I biancocelesti fanno circolare la palla e prova con l’estro di Milinkovic Savic a bucare la difesa granata che riesce a limitare i danni. Su una ripartenza la Lazio trova il tris con Lazzari mentre nel finale Belec nega la tripletta a Immobile. Dagli spalti parte il coro per Iervolino che dovrà fare importanti investimenti per centrare l’impresa salvezza. Il neo ds Sabatini sembra abbia già messo le mani sui difensori centrali Maksimovic – Federico Fazio. Domenica 23 gennaio i granata saranno di scena al Maradona – San Paolo per l’atteso derby con il Napoli (ore 15:00). Colantuono spera di giocarsela con altri uomini.

Salernitana-Lazio 0-3, gli highlights

Gli highlights completi di Salernitana-Lazio e delle altre partite della serie A saranno pubblicati sul sito di Dazn (riservato agli abbonati), su  https://www.raisport.rai.it alla sezione 90 Minuto e sono on line sul sito della Lega di serie A al link https://www.legaseriea.it/it e sul sito della Salernitana all’indirizzo https://www.ussalernitana1919.it/media/ oltre che su https://www.sportmediaset.mediaset.it/video/calcio/ e https://video.sky.it/sport/calcio/highlights-serie-a.

Le pagelle: bene Delli Carri, Obi impalpabile, Di Tacchio fa la ruleta e strappa applausi

Belec 5: sul primo gol di Immobile non trova lo slancio per deviare in angolo. La conclusione non era irresistibile, si riscatta con una bella parata sull’attaccante della nazionale ma il risultato era già sul 3 a 0 per gli ospiti.

Kechrida 5: troppo timido, sbaglia diversi appoggi e affonda pericolosamente solo in una circostanza.

Delli Carri 6: contro avversari di spessore conferma di avere buone qualità.

Motoc 6: Milinkovic Savic lo sorprende in occasione del primo gol, poi gioca dignitosamente la sua prima partita in serie A.

Veseli 5,5: poco attento in occasione del gol del vantaggio biancoceleste. Per il resto lotta, si sbraccia, commette qualche errore ma gioca una partita dignitosa.

Obi 5: ci si aspetta qualche lampo dall’ex Inter ma anche questa volta non lascia il segno se non il colpo incassato nel contrasto con Milinkovic Savic. (22′ st Ruggeri 5: venti minuti per tornare a respirare l’aria del rettangolo verde, si vede che non è ancora al meglio).

Schiavone 5,5: prova a cucire la manovra con alterne fortune. Rimedia anche un giallo.

Di Tacchio 6: ci mette cuore, dinamismo e strappa anche la standing ovantion per una ruleta sotto gli occhi di Immobile.

Ranieri 4,5: commette un grossolano errore sul secondo gol e incassa un ingenuo giallo che gli farà saltare il derby con il Napoli. (31′ st Perrone 6: un discreto quarto d’ora per l’esordio in serie A).

Gondo 5,5: prova a gettare il cuore oltre all’ostacolo, tanto impegno ed una buona occasione che non è riuscito a sfruttare a dovere. (36′ st Vergani sv: rientra dopo l’infortunio, pochi minuti e tanti errori per il giovane attaccante).

Bonazzoli 5: ha grandi qualità ma a tratti è irritante. Forse distratto dalle voci di mercato. Si riscatta a fine gara regalando la maglietta al bambino che gliel’aveva chiesta con un messaggio stampato canotta bianca.

Belec non riesce a deviare la non irresistibile conclusione di Immobile
Lazio subito avanti dopo 6′ minuti
Pedro serve Immobile…
… che fissa il risultato sul 2 a 0 per la Lazio
La traversa centrata da Immobile
Il pallone non oltrepassa la linea
Lazzari firma il tris biancoceleste
Belec salva su Immobile
Il giovane tifoso chiede la maglietta a Bonazzoli e l’attaccante lo accontenta a fine partita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *