Florida, pestata dal fidanzato per una ‘scollatura’ eccessiva su Instagram
8 Ottobre 2018
Silvestrin
GF Vip: Merola eliminato dopo le accuse di Silvestrin, Silvia Provvedi replica a Corona
9 Ottobre 2018

Serie A: bagarre dietro la Juve, Mancini chiama l’americano Giovinco: perché?

giovinco

Solo la Nazionale ferma il monologo bianconero. O meglio la sosta per gli impegni di Nations League anche un confronto sul campo, in questa fase,tra gli azzurri di Mancini e la Juventus sarebbe quasi impari. Gli uomini di Allegri hanno superato sul velluto l’Udinese e guardano tutti dall’alto verso il basso con 6 punti di vantaggio. Cristiano Ronaldo ha reagito alle pesanti accuse ricevuta (accusato da una modella di abusi sessuali) con un gol da manuale per coordinazione e velocità di esecuzione.  Il Napoli si è rialzato dopo il ko nello scontro diretto e le scelte di Ancelotti si sono rivelate vincenti contro Liverpool e Sassuolo. L’ex tecnico di Real Madrid e Bayern gongola per il primo gol di Ounas e per la perla di Insigne.

Napoli e Inter ok con la perla di Insigne e i guizzi di Icardi

L’Inter è stata l’unica tra le grandi  a ‘rischiare’ di tornare a casa con le pive nel sacco. Ci ha pensato il solito Icardi (doppietta) a risolvere la pratica Spal. Risorge la Lazio contro la Fiorentina con Immobile ancora una volta decisivo. Continua il magic moment della Roma con Di Francesco che ha trovato la quadratura del cerchio dopo il passo falso di Bologna. N’Zonzi e Dzeko hanno messo la firma sulla vittoria con l’Empoli. I toscani recriminano per un rigore malamente fallito da Ciccio Caputo. Vola il Milan trascinato da uno strepitoso Higuain, doppietta contro il modesto Chievo Verona. I rossoneri hanno una gara in meno ed hanno mostrato di avere le carte in regola per proiettarsi in pianta stabile in zona Champions.

Il Milan vola con Higuain, sorpresa Parma

Al Genoa non è bastato l’ottavo gol di Piatek (a segno da sette giornate consecutive) per frenare la corsa del sorprendente Parma. I gialloblu sembrano tornati ai fasti di un tempo. Espugnano il Ferraris e respirano aria d’Europa. Bene la Samp che con un colpo di testa di Tonelli continua ad occupare le posizioni di vertice della classifica. Vittoria all’inglese per il Cagliari contro il Bologna mentre al Frosinone non basta rimontare due gol per uscire imbattuti contro il Torino all’Olimpico. Ora tocca alla Nazionale reduce dalla bocciatura all’esame di settembre. Mancini ha lasciato a casa Balotelli, protagonista di un avvio di stagione tutt’altro che esaltante, ed ha richiamato al fronte il soldatino Giovinco. Non più giovanissimo ed impegnato da un po’ di tempo nel campionato a stelle strisce. Una scelta che lascia perplessi soprattutto se letta in ottica Mondiale del Qatar. Non sarebbe stato meglio far respirare aria azzurra a qualche elemento più giovane? Il ct concede una chance al doriano Caprari e sogna di poter convocare il napoletano Allan. All’orizzonte c’è la trasferta in Polonia (domenica 14 ottobre, diretta Rai 1 dalle 20,55). Non certo una passeggiata per una selezione che rischia di sprofondare in Lega B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *