Alluvione Catania, città in ginocchio: muore 53enne a Gravina (VIDEO)
26 Ottobre 2021
Verona, uccide i figli di 11 e 3 anni nella casa di accoglienza di Porto San Pancrazio: 33enne cingalese in fuga
26 Ottobre 2021

Venezia-Salernitana 1-2, pagelle e highlights: immenso Ribery, Bonazzoli è ovunque

All’ultima chiamata la Salernitana risponde presente e sbanca Venezia con un gol di Schiavone al 95‘. In Laguna Colantuono si affida all’undici che è riuscito a dimezzare lo svantaggio con l’Empoli all’Arechi. Prima da titolare per Zortea con Djuric e Bonazzoli in attacco e Kastanos confermato in mediana con Obi e Di Tacchio. La Salernitana parte bene e sfiora il gol con una bella conclusione di Kastanos salvata in angolo da Romero. I granata ci provano ancora con Di Tacchio ma la sua conclusione è centrale. Al primo affondo i lagunari passano. Zortea è in ritardo su Molinaro, velo di Okereke e conclusione da distanza ravvicinata imparabile per Belec.

I granata sprecano, Aramu li punisce nel primo tempo

La Salernitana riavvolge il nastro e si rende pericolosa con Bonazzoli e Di Tacchio con la difesa neroverde che sembra in affanno. Al 35′ Romero salva in angolo su un’inzuccata di Djuric. Azione di alleggerimento del Venezia con Okereke che prova il tiro a giro ma trova la risposta di Belec. Nel finale è ancora l’attaccante bosniaco della Salernitana a rendersi pericoloso con Romero che para in due tempi. Nella ripresa i granata provano entrano con il piglio giusto e vanno vicino al gol prima con Bonazzoli che calcia alto nel cuore dell’area di rigore, poi Ribery trova la risposta di Romero dopo una bella percussione di Zortea.

Ribery sale in cattedra: Bonazzoli pareggia, il Venezia resta in dieci e Schiavone manda in estasi i tifosi granata

Il francese ispira il pareggio al 16′ servendo un gran pallone a Bonazzoli che spiazza il portiere del Venezia con un preciso diagonale. I granata ci credono e provano ad aumentare i giri trascinati da uno strepitoso Ribery che in pochi minuti costringe i veneti a due falli da giallo. Nella seconda circostanza Ampadu, già ammonito, rimedia il secondo giallo e va fuori. I padroni di casa provano a non mollare e vanno vicini al gol con Svoboda. Pochi minuti e si accende nuovamente il capitano granata che semina avversari e serve Gondo che, ostacolato, non inquadra la porta.

Al 38′ Ranieri evita il peggio con una fondamentale deviazione sulla conclusione di Svoboda. Nel finale ci provano senza fortuna Gondo e Zortea. All’ultimo respiro Romero esce a vuoto su cross dell’esterno granata Simy rimette al centro e Schiavone deposita nel sacco per la seconda vittoria stagionale dei granata. Domenica 31 ottobre, con calcio d’inizio alle 18, l’atteso derby col Napoli.

Venezia-Salernitana, gli highlights

Gli highlights completi di Venezia-Salernitana e delle altre partite della serie A saranno pubblicati sul sito di Dazn (riservato agli abbonati), su  https://www.raisport.rai.it alla sezione 90 Minuto e sono on line sul sito della Lega di serie A al link https://www.legaseriea.it/it e sul sito della Salernitana all’indirizzo https://www.ussalernitana1919.it/media/ oltre che su https://www.sportmediaset.mediaset.it/video/calcio/ e https://video.sky.it/sport/calcio/highlights-serie-a.

Le pagelle: Zortea si fa perdonare la disattenzione su Molinaro, il brutto anatroccolo Schiavone si trasforma in cigno

Belec 6: sul gol non ha colpe, si fa trovare pronto sulla conclusione di Okereke e dà sicurezza al reparto.

Zortea 6: mezzo voto in meno per aver lasciato troppo spazio a Molinaro in occasione del gol del Venezia. A volte vuole strafare ma merita a pieno quella maglia da titolare che gli era stata negata finora.

Strandberg 6,5: a quattro rende decisamente di più e gioca da leader del reparto. Un po’ pasticcione quando si spinge in avanti, si becca un rimprovero di Ribery.

Gyomber 6: torna nel suo ruolo e non sbaglia quasi niente. (41′ st Gagliolo sv).

Ranieri 6,5: si propone con generosa continuità. Non è sempre preciso nell’ultimo passaggio ma è un motorino inesauribile. Salva su Svoboda.

Obi 5,5: si vede poco in fase di costruzione, recupera qualche pallone ma da lui ci si aspetta di più. (30′ st Kechrida 5,5: si vede poco, ma il ruolo di esterno alto potrebbe essere una soluzione visto che fa enorme fatica quando c’è da difendere).

Ribery 7: il francese è il faro della manovra granata: firma l’assist per il gol e determina l’espulsione di Ampadu. Perde le staffe per alcuni errori grossolani dei compagni ed è costretto a correre per due ed in alcune circostanze è poco lucido nell’ultimo passaggio.

Di Tacchio 5: perde alcuni sanguinosi palloni a metà a campo e commette falli ingenui. Incassa anche un cartellino giallo.

Kastanos 5,5: fatica a trovare la posizione ma si rende pericoloso in avvio di partita e cerca costantemente il dialogo con Ribery. (20′ st Schiavone 6.5: entra col piglio giusto in partita, gioca semplice e pulito e non spreca un pallone. Diventa l’eroe della serata quando al 95′ si fa trovare al punto giusto sull’assist di Simy).

Bonazzoli 7: fa la punta e il rifinitore e trova un gran gol nella ripresa su assist di Ribery. (30′ st Simy 6: guadagna la sufficienza per l’assist a Schiavone su generosa concessione di Romero).

Djuric 6: ha una grande occasione nella ripresa ma trova Romero ad attenderlo. Lavora bene di fisico e di sponda. (30′ st Gondo 6: perde un pallone rischioso al limite dell’area ostacolando Ribery ma si riscatta subito dopo facendo ripartire la manovra granata e sfiorando il gol nel recupero).

Kastanos sfiora il gol in avvio di partita
Aramu sblocca il risultato per il Venezia
Djuric anticipa la difesa del Venezia
e va vicino al pari
Bonazzoli spiazza Romero con una gran conclusione su assist di Romero
Il gol di Bonazzoli da un’altra angolazione
L’espulsione di Ampadu per fallo su Ribery
Chance per Ribery che trova la risposta di Romero
Ranieri salva su Svoboda
Gondo non trova la porta su assist di Ribery
Gondo batte di prima ma la sua conclusione viene deviata in angolo
Romero esce a vuoto e Simy rimette al centro…
… per Schiavone che firma il gol della vittoria granata
Il gol dell’ex centrocampista del Bari da un’altra prospettiva
Romero beffato dal numero 8 granata e seconda vittoria stagionale per la Salernitana
Schiavone corre a festeggiare con i tifosi granata dopo il gol

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *