Bergamo
Bergamo, dalle drammatiche immagini di marzo alla folla della Corsarola: scatta la polemica sul web
17 Maggio 2020
geno silva morto
Geno Silva è morto, l’attore in Scarface interpetrò il personaggio che uccise Tony Montana
18 Maggio 2020

Coronavirus, Gianco Handmade lancia le mascherine personalizzate

mascherine

Dopo aver presentato la collezione Pre-Fall 2020 denominata Reversme, la maison londinese Gianco Handmade ha realizzato diversi modelli raffinati di mascherine durante la pandemia da Covid-19.

I pezzi unici della casa di moda, fondata e diretta dal fashion designer Giuseppe Iaciofano, rispecchiano i tempi che stiamo vivendo e si ispirano ai colori accesi e all’arte contemporanea.

Il fashion designer Giuseppe Iaciofano ha realizzato pezzi unici e raffinati

Proprio a causa della diffusione su scala globale del nuovo coronavirus, che sta mettendo in ginocchio l’economia mondiale, la mascherina potrebbe diventare il trend per l’estate 2020. Un accessorio che ormai è entrato a far parte della nostra quotidianità, a tal punto da diventare must have.

‘Arte e moda sono sempre nel mio cuore’

«Arte e moda sono da sempre nel mio cuore – dichiara lo stilista originario di Isernia, Giuseppe Iaciofano – e non potevo non creare pezzi unici in questo periodo così difficile e delicato per tutti, anche per il mondo del fashion. La mascherina è ormai diventato un simbolo di arte contemporanea. Bisogna essere originali e avere sempre il sorriso per affrontare qualsiasi crisi economico-sanitaria».

La storia di Gianco Handmade

La maison Gianco Handmade è stata creata dal fashion designer italiano Giuseppe Iaciofano a Londra nel 2016, anche se la produzione degli outfit è rigorosamente italiana.

Il mix di elementi femminili e maschili in tessuti e forme diventa rapidamente uno dei codici stilistici del marchio. La moda di Gianco Handmade è stata ripetutamente inquadrata come una rielaborazione colta del disordine estetico della nostra era, in cui spaziano interessi diversi come l’architettura, la filosofia e soprattutto l’arte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *