Johnson the sun
Boris Johnson al The Sun: ‘Stavo malissimo, avevano preparato un piano in caso di morte’
3 Maggio 2020
autocertificazione 4 maggio
Autocertificazione fase 2 pdf download Ministero dell’Interno
3 Maggio 2020

Addio a Samantha Fox, coronavirus fatale all’icona del cinema audace degli anni ’80

samantha fox hard

Il coronavirus è stato fatale anche alla performer americana per adulti Samantha Fox (da non confondere con la cantante). Stacia Micula era il suo nome all’anagrafe e secondo quanto riferito dal sito Xbiz il decesso risalirebbe al 22 aprile per problemi cardiovascolari con complicanze COVID-19. La notizia è stata confermata dalla sorella al sito The Rialto Report. Era nata a New York 69 anni fa ed era di origini scozzesi.

Stacia Micula era il nome all’anagrafe dell’attrice 69enne di New York

La Fox è stata un vera star del settore per adulti negli anni ’80, protagonista di numerosi film che sono diventati iconici e che hanno ispirato tante giovani artiste che si sono avvicinati al mondo della trasgressione.

Samantha Fox, gli anni d’oro con il regista Chuck Vincent

Attrice di fama mondiale, Fox si è unita all’industria per adulti nel 1975 e ha avuto una carriera di successo per circa nove anni lavorando spesso con il regista Chuck Vincent. Samantha Fox ha avuto ruoli di primo piano sia nell’hard (“Amanda by Night”, “The Devil in Miss Jones 2”, “Tramp”) che nei film tradizionali (“A Night to Dismember” di Doris Wishman).

Il ritiro dalle scene e la querelle con lo stato dello Utah

Si è ritirata dal cinema nel 1984, per motivi personali, ed ha continuato la sua attività nel mondo dell’intrattenimento per adulti sperimentando il settore delle call e finendo al centro di uno querelle con lo stato dello Utah per questioni legate alla sua attività di intrattenimento telefonico.

Il ricordo di Annie Sprinkle: ‘Sei stata speciale nella mia vita’

Samantha Fox ha lavorato anche come personal trainer e terapista. Nel 1978 ha avuto una relazione con Bobby Astyr. La star dell’hard è stata ricordata, via Twitter, dalla collega Annie Sprinkle:

“Sei stata speciale nella mia vita, e il suo amore per Bobby era per la vita. Bellissimo. Finalmente è libera! Sebbene amasse il suo corpo. Ci mancherà. Dannato Covid19. Vive attraverso il suo leggendario lavoro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *