Vettel lascia la Ferrari: ‘Non c’era più il desiderio di proseguire insieme’
12 Maggio 2020
Fauci
Usa, allarme Fauci: ‘Il vaccino rafforza il virus? Vogliamo assicurarci che non accada’
12 Maggio 2020

Anakinra farmaco efficace contro il coronavirus: progressi in 21 pazienti su 29

anakinra coronavirus

L’anakinra efficace nel trattamento dei pazienti positivi al Covid 19. Il The Lancet Rheumatology ha pubblicato lo studio condotto dall’ospedale San Raffaele.

Lo studio dell’ospedale San Raffaele pubblicato dal The Lancet Rheumatology

Giulio Cavalli (ospite oggi a Pomeriggio 5), uno degli autori dell’interessante studio, ha riferito l’esperienza dell’equipe dell’ospedale San Raffaele con un programma prospettico di anakinra endovenoso ad alte dosi (5 mg / kg due volte al giorno). Il farmaco è stato somministrato a 29 adulti con COVID-19, ARDS (sindrome da distress respiratorio acuto) da moderata a grave gestita da ventilazione non invasiva e indici elevati di proteina C-reattiva, ferritina o entrambi. 

Coronavirus, il trattamento con Anakinra ad alte dosi

I pazienti malati di coronavirus sono stati trattati con anakinra endovenosa ad alte dosi, ventilazione non invasiva e trattamento standard (idrossiclorochina orale e lopinavir/ritonavir), mentre un gruppo di controllo, costituito da 16 pazienti, ha ricevuto ricevuto ventilazione non invasiva e il solo trattamento standard.

Progressivi miglioramenti della funzione respiratoria per 21 pazienti su 29

Dopo 21 giorni, 21 pazienti su 29 (il 72%) trattati con anakinra hanno manifestato riduzioni della proteina C-reattiva e progressivi miglioramenti della funzione respiratoria; cinque (il 17%) hanno richiesto la ventilazione meccanica e tre (il 10%) sono morti.

Le risultanze e i possibili sviluppi

Da rilevare che i valori di ferritina e proteina C-reattiva nello studio realizzato da Cavalli e colleghi erano considerevolmente più alti rispetto a quelli riportati in precedenza in adulti ospedalizzati con Covid 19 ma correlati meglio con il rischio di mortalità e, quindi, potrebbero aiutare a identificare un sottogruppo di pazienti che molto probabilmente trarrà beneficio da trattamenti anti-infiammatori.

I pazienti nel gruppo di trattamento standard erano anziani, prevalentemente di sesso maschile, con valori di ferritina e proteina C-reattiva più elevati, ma comorbidità comparabili rispetto al gruppo che riceveva anakinra endovenoso ad alte dosi. Il gruppo di anakinra ad alte dosi presentava una percentuale maggiore di soggetti con ARDS grave. I risultati dovrebbero essere interpretati come esplorativi.

Tuttavia, questi e altri dati emergenti focalizzano giustamente più attenzione sulla risposta infiammatoria dell’ospite e potrebbero annunciare un cambiamento nel modo in cui affrontiamo la relazione virus-ospite.

Cosa è Anakinra

Anakinra è un farmaco usato per trattare l’artrite reumatoide e altre gravi patologie infiammatorie quali le sindromi periodiche associate alla criopirina. È un antagonista del recettore dell’interleuchina 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *