pamela prati bambino
Pamela Prati a Chi l’ha visto, la vera madre del bimbo in affido: ‘Mi hanno ingannato’
28 Maggio 2019
mappa rom roma
Parte dall’Inghilterra per vedere il Papa a Roma, anziano si ritrova a Rom (Germania)
28 Maggio 2019

Curcuma integratori, rischio epatite: i casi salgono a 15, i lotti ritirati

curcuma epatite integratori lotti

Allarme integratori alimentari con Curcuma. Sono saliti a quindici i casi di epatite segnalati all‘Istituto Superiore di Sanità. L’ultimo lotto in ordine di tempo ritirato, in via precauzionale, è quello di Maximum Curcuma della Naturando srl, numero del lotto 18L264 (con data di scadenza fissata per l’ottobre del 2021) prodotta dallo stabilimento Ekappa Laboratori con sede ad Urbania.

In in precedenza, l’11 maggio ed il 22 maggio, il Ministero della Salute aveva disposto il richiamo dagli scaffali (e dalla vendita on line) dei prodotti Versalis – Geofarma s.r.l., prodotto da Labomar; Rubigen curcuma e piperina, lotto 250119, di Naturfarma; Curcumin+piperin – Vegavero -, prodotto da Vanatari International GMBH.

Ritiro integratori curcuma, il Ministero della Salute: ‘Nessun rischio epidemia’

Nonostante si tratti di prodotti diversi c’è il sospetto che tutti possano essere stati confezionati con la materia prima contaminata con sostanza epatotossiche. Il Ministero della Salute, attraverso una nota Ansa oltre che sul sito ufficiale, ha precisato che i casi di epatite colestatica acuta non infettiva, collegati all’uso di integratori di curcuma, non è contagiosa e quindi al momento sono state esclusi i rischi di epidemia. Inoltre l’Istituto Superiore della Sanità ha precisato che sono in corso ulteriori controlli.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *