Gemelli Bogdanoff, Igor muore di Covid 6 giorni dopo Grinchka: ‘No vax per se stessi’
4 Gennaio 2022
Gf Vip, Miriana Trevisan: ‘Parlerò con i miei legali’, Giacomo Urtis: ‘Tutto vero’, poi il faccia a faccia
4 Gennaio 2022

Scomparsa Liliana Resinovich, spunta una testimone: ‘Quella mattina era triste’

Una testimone ha visto Liliana Resinovich, residente a Trieste, la mattina della scomparsa. La titolare del negozio di frutta e verdura vicino l’abitazione della 63enne, ex dipendente della Regione, ha dichiarato nel corso della puntata del 4 gennaio di Mattino Cinque di aver visto la donna intorno alle 8:30 del 14 dicembre.

La titolare di un’attività di frutta e verdura a Mattino Cinque: ‘L’ho vista passare intorno alle 8:30 il giorno della scomparsa’

“Appena l’ho saputo ho chiamato in Questura, i carabinieri e dopo aver visto Chi l’ha visto sono andata in Questura per raccontare quello che avevo visto. Come lo identificata? Con il ciuffo bianco e l’ho vista che era un poco triste. Era lei perché ho notato il ciuffetto bianco” – ha aggiunto la commerciante. “L’ho vista molto triste. Mi dispiace che nessuno si è mosso prima. Dopo due settimane a San Giovanni ancora non sapevano che era scomparsa”. Iva ha poi mostrato all’inviata di Mattino Cinque di averla vista passare da via Verrocchio, dove Liliana Resinovich abita con il marito al civico 2, in direzione Piazzale Gioberti dove c’è una fermata degli autobus.

La 63enne sarebbe stata vista allontanarsi verso Piazzale Gioberti

Secondo una prima ricostruzione la mattina del 14 dicembre la 63enne doveva raggiungere l’abitazione di un uomo di 82 anni con la quale ha un rapporto di amicizia pluridecennali e che raggiungeva ogni martedì per dargli una mano nelle faccende domestiche. L’ex dipendente l’avrebbe contattato intorno alle 8:22 prima di uscire di casa senza i suoi due cellulari, il portafogli e la borsa. Il marito, Sebastiano Visintin, ex fotoreporter 72enne, non era a conoscenza di questi incontri.

Liliana Resinovich con il marito

Il marito non era a conoscenza degli incontri settimanali con l’amico 82enne

É stato lui a presentare denuncia il giorno della scomparsa convinto dal fratello della consorte, sposata nel 2005, e dai vicini di casa. Il giorno prima aveva partecipato ad una festa come mostrato in un video e non sembravano esserci particolari problemi anche nel rapporto di coppia. “Tutte le ipotesi sono aperte” – ha spiegato Antonio De Nicolo, capo della Procura di Trieste che ha chiarito che al momento non ci sono indagati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *