Napoli protesta
La Campania resta zona arancione, i ristoratori bloccano il lungomare di Napoli: ‘Abbiamo una dignità’
19 Dicembre 2020
terremoto Napoli 6 dicembre
Terremoto Pozzuoli 19 dicembre, scossa di magnitudo 2.7 preceduta da un boato ed avvertita in tutta l’area Flegrea
19 Dicembre 2020

Uccise moglie e figlia 18enne a Salisbury: condannato all’ergastolo, era convinto che le 2 donne avessero una relazione con un collega

martin e anita zdun

Marcin Zdun, quarantenne polacco residente a Salisbury (Inghilterra), è stato condannato all’ergastolo per aver ucciso moglie e figlia. Aneta Zdun, 40 anni, e Nikoleta Zdun, 18 anni, furono trovate prive di vita nella loro casa di Wessex Road lo scorso 1° giugno. Il quarantenne operaio del supermercato si era convinto che la consorte e la figlia avessero una relazione con un collega di lavoro basandosi esclusivamente su alcuni scambi di sgaurdi.

Marcin Zdnu si era convinto del tradimento della moglie con un collega

Il tarlo della gelosia si insinuava sempre più nei suoi pensieri al punto di perdere completamente il controllo. Zdun era diventato sempre più violento nei confronti della coniuge, soprattutto quando era ubriaco, e aveva persino pubblicato delle scuse su Facebook per la sua dipendenza dall’alcol. Ogni pretesto, le pulizie di casa o un pranzo non gradito, diventava il pretesto per una lite.

Il quarantenne era diventato sempre più violento e la consorte aveva chiesto la separazione

La situazione in casa era diventata insostenibile e Anita aveva manifestato alla madre l’intenzione di allontanarsi per poi chiedere la separazione. “Non voglio che ci uccida”. Un dramma che si è materializzato prima che la donna riuscisse a fuggire da quella vita da incubo. Marcin Zdun avebbe gridato più volte la parola put…a mentre accoltellava madre e figlia con una violenza inauduta.

L’uomo si sarebbe avventato con violenza inaudita su madre e figlia

La scena del crimine è stata descritta “come un orrore inimmaginabile” con la diciottenne Nikoleta che era riuscita a mettere in sicuro i fratelli dai vicini prima di essere colpita mortalmente dal papà geloso che non accettava la fine della relazione con la moglie e l’aver perso il controllo della famiglia. Il 18 dicembre la sentenza della Winchester Crown Court che ha condanatto il quarantenne polacco al carcere a vita.

Madre e figlia uccise per gelosia da Martin Zdun

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *