Omar Palermo
Omar Palermo è morto, YouTubo anche io aveva conquistato il web con i suoi video di food challenge
19 Agosto 2021
Zaki Anwari, i resti del 19enne talento della nazionale afgana ritrovati nel vano ruota dell’aereo partito da Kabul
19 Agosto 2021

Afghanistan, Marzia muore a 14 anni schiacciata nella fuga verso la libertà in aeroporto: voleva diventare insegnante

Marzia

Una studentessa di 14 anni è stata uccisa durante il fuggi fuggi di persone all’aeroporto internazionale Hamid Karzai di Kabul, mentre gli afgani cercavano disperatamente di fuggire dal paese dopo l’occupazione dei talebani. Nelle ultime ore la famiglia della liceale Marzia Rahmati ha rilasciato dettagli strazianti sui suoi ultimi momenti.

Marzia Rahmati stava fuggendo da Kabul con i genitori quando è stata travolta dalla folla

L’adolescente era tra le migliaia di persone che hanno tentato di sfuggire alla morsa del gruppo terroristico che sta cercando di imporre la rigida legge della sharia nel paese. Il Mail Online ha riferito che la giovane, i suoi genitori e i fratelli più piccoli avevano ottenuto il visto per viaggiare nel vicino Tagikistan dove avevano parenti. Ma dopo gli spari all’aeroporto di lunedì 16 agosto, la bambina si è separata dal resto della sua famiglia ed è stata calpestata a morte. Secondo i media britannici dovrebbe essere una delle vittime più giovani tra le 12 accertate da quando i talebani hanno preso il potere.

La zia, Zakia Ahmadi, 28 anni, ha detto che la famiglia è “devastata” dalla sua morte e ha aggiunto: “Vogliamo che le persone vedano cosa sta realmente accadendo qui in questo momento, una ragazzina è morta perché il mondo si è allontanato da noi“. Ha aggiunto che i genitori volevano che la bambina continuasse la sua istruzione fuori dall’Afghanistan perché non erano sicuri se i talebani avrebbero permesso alle ragazze di continuare a studiare. Durante la fuga il padre della ragazza stava cercando di proteggere i figli più piccoli quando Marzia si è distaccata da loro per il caos ed è stata travolta dalla folla. L’uomo l’ha ritrovata sull’asfalto in fin di vita e l’ha presa in braccio per trasportarla al presidio medico.

La zia della quattordicenne afgana: ‘È morta perché il mondo si è allontanato da noi’

La ragazza è morta poco dopo l’arrivo in ospedale per le emorragie interne provocate dallo schiacciamento. Anche la madre della ragazza, la trentaduenne Fatima è stata ricoverata in ospedale per le ferite dovute allo schiacciamento, ma è stata dimessa poco dopo. Il padre di Marzia prestava servizio in Afghanistan in un Ong locale mentre la quattordicenne sognava di diventare un’insegnante. Sogni spazzati via per sempre dall’invasione talebana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *