Papa Francesco
Papa Francesco: ‘Eticamente tutti devono prendere il vaccino, negazionismo suicida’ (VIDEO)
10 Gennaio 2021
saturimetro coronavirus
Saturimetro gratis nelle farmacie: chi può richiederlo da oggi 11 gennaio
11 Gennaio 2021

Messico, 26enne uccide i tre figli per ‘punire’ la moglie dopo un furioso litigio

Messico triplici omicidio figli

Tragedia nel comune di Mineral de la Reforma in Messico. Un uomo, identificato come Luis Alfredo CO., ha ucciso i tre figli minorenni nel suo appartamento nel quartiere 11 de Julio. Il fatto risale a sette giorni con l’autore del terriibile gesto che è stato fermato ed arrestato poche ore dopo come evidenziato dal sito Infobae Messico. Ad allertare le forze dell’ordine il nonno dei piccoli dopo una drammatica telefonata del figlio che annunciava la strage familiare.

Il nonno ha scoperto i corpi dei nipoti privi di vita dopo una drammatica telefonata con il figlio

Il genitore si è recato con il cuore in gola nell’abitazione del congiunto dove si è trovato di fronte l’agghiacciante scenario dei corpi senza vita dei bambini. Devastato dal dolore ha contattato tra le lacrime la Pubblica sicurezza denunciando il figlio per l’accaduto. Quest’ultimo, nel frattempo, aveva riferito al genitore che ci sarebbe dato alla fuga. Raggiunto l’appartamento dove si è consumato il triplice omicidio le autorità statali hanno effettuato i rilievi del caso e perquisito la casa per individuare elementi utili a ricostruire l’accaduto.

Il triplice omicidio dopo la lite con la moglie, l’uomo è stato arrestato dopo una breve fuga

Secondo una prima ricostruzione degli inquirenti il ventiseienne avrebbe picchiato a morte i bambini, di otto, sette e tre anni, dopo un furioso litigio con la moglie. A distanza di tre giorni l’uomo è stato individuato ed arrestato dalle forze dell’ordine su ordine della Procura di Sonora nella città di Hermosillo. Luis Alfredo CO è accusato del reato di omicidio aggravato. L’ipotesi è che il delitto sia stato consumato per punire la consorte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *