arisa
Arisa toglie la parrucca: ‘La nostra autostima non dipende da un like’
24 Maggio 2020
Mario Serpa
Mario Serpa pubblica un video intimo su Ig, è bufera: ‘Volgare, uno schifo’ (VIDEO)
24 Maggio 2020

Movida, caos, rissa e follie da nord a sud: il coronavirus è già un ricordo? Il monito di De Luca (video e foto)

movida caos

Caos a Milano, rissa a Perugia, traffico in tilt a Napoli ed ancora analoghi problemi a Salerno, nel Salento in Puglia ed in tante altre città d’Italia. Giovani in strada fino a notte fonda nonostante in molte regioni bar e pub avevano abbassato le serrande, rispettando quanto disposto dall’ordinanza, alle 23:00.

Rissa a Perugia: bar chiuso per 5 giorni, nuova ordinanza del sindaco

Perugia. A Perugia il sindaco ha deciso di chiudere le attività alle 21:00 dopo la rissa della sera precedente. A tal riguardo è stata disposto anche la chiusura del bar per 5 giorni dopo la violenta rissa verificatasi nella notte tra venerdì e sabato.

Milano, il tweet di Gabriele Muccino

Milano. Segnalazioni sono giunte da Milano con il regista Gabriele Muccino che ha pubblicato su Twitter una foto dei Navigli affollati con alcuni giovani che non indossano la mascherina. “Qui a Milano abbiamo un problema” – ha cinguettato anche se c’è chi ha contestato lo scatto visto che il sabato sera del capoluogo lombardo è stato caratterizzato dalla pioggia.

Napoli, traffico in tilt fino alle 4 del mattino, bottiglie e rifiuti in via Caracciolo

Napoli. Preoccupazione a Napoli per quanto accaduto nella notte tra sabato 23 e domenica 24 maggio. Nonostante i bar avessero chiuso alle 23:00 in tanti sono rimasti in strada fino alle 4:00 del mattino con il traffico che è andato in tilt. Bottiglie sparse e rifiuti disseminati ovunque lungo via Caracciolo, erano ancora ben visibili domenica mattina sul lungomare partenopeo.

Traffico a Napoli fino alle 4 del mattino

Situazione analoga a Salerno con assembramenti e caos in piazza Flavio Gioia, sul Lungomare Marconi ed in particolar modo sulla spiaggia di Santa Teresa. A tal riguardo il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha pubblicato sulle pagine social una riflessione per i giovani con appello finale allo Stato. “In questi anni abbiamo visto affermarsi troppo spesso modi di incontro tra i giovani segnati dall’utilizzo di superalcolici, a volte droghe, al punto di perdere la stessa possibilità di comunicare, di parlarsi, di ascoltarsi”.

De Luca allo Stato: ‘Non riemerga il volto dell’Italia del fare finta’

Chiosa finale con missiva diretta allo Stato: “Detto questo di fronte alle immagini notturne di violenze e vandalismo – che nulla hanno a che fare con gli incontri giovanili – non riemerga il volto dell’Italia del fare finta. Lo Stato ha l’autorità e il dovere di imporre il rispetto delle regole e di garantire norme di sicurezza”.

Folla sul lungomare a Salerno

Raffica di multa in Puglia, aggredito agente a Gallipoli

Puglia. Raffica di multe nelle affollatissime strade di Bari e Foggia con sanzioni fino a 400 euro per il macanto rispetto del distanziamento sociale. In tanti si sono intrattenuti in wine bar e pub senza mascherine. La situazione è andata in escandescenza a Gallipoli, in Salento, con un 38enne che è andato in escandescenza che ha tentato di buttare giù dai bastioni un poliziotto dai bastioni durante un controllo anti assembramento.

65 giovani sanzionati a Rimini

Rimini. A Rimini diverse sanzioni durante la serata di sabato. Hanno tra i 20 e i 30 anni, sia ragazze sia ragazzi, i 65 giovani verbalizzati con multe da 400 euro (280 se la si paga subito) per essere troppo vicini o abbracciati all’amico e senza mascherina.

Roma, oltre tremila accertamenti

Roma. Oltre tremila gli accertamenti nelle zone della movida a Roma da parte della polizia locale. Il maggior numero di interventi degli agenti in piazza Trilussa, a San Lorenzo, in piazza Navona e a Campo dei Fiori, con controlli anche in diversi quartieri.

La rissa a Perugia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *