campania corona nuovi casi
Coronavirus, primo caso in Italia: coppia ricoverata a Roma dopo tour a Milano, sospesi i voli per la Cina
31 Gennaio 2020
Francesco e Jenna Forti
Chico Forti, parlano i figli Francesco e Jenna: speranze e lacrime nell’intervista a Le Iene (VIDEO)
31 Gennaio 2020

Buon onomastico Ciro oggi 31 gennaio: video e immagini di auguri da inviare via social

auguri ciro 31 gennaio

Oggi 31 gennaio si festeggia San Ciro d’Alessandria. Santo patrono di numerosi comuni italiani e dei medici, viene invocato per i lavori dei campi e contro i naufragi. Nato da famiglia cristiana ad Alessandria d’Egitto, studiò medicina ed iniziò ad esercitare in una famosa scuola della città.

San Ciro d’Alessandria, il medico che aiutava i poveri

Secondo quanto viene riferito dalla tradizione dalla tradizione somministrava cure gratuite ai poveri e incitava i malati a trovare conforto nella fede e nella preghiera.  In seguito i medici alessandrini divennero oggetto di persecuzione con l’accusa di magia durante l’impero di Diocleziano. Ciro decise di ritirarsi in Arabia Petrea e smise di esercitare la professione ma non di aiutare i bisognosi. Quando le persecuzioni si estesero all’Asia il medico rientrò ad Alessandria con il legionario Giovanni.

Perseguitato e decapitato a Canopo nel 303

In seguito raggiunsero Canopo per confortare la comunità cristiana dopo la condanna di tre donne che non avevano abiurato la loro fede. Ciro e Giovanni furono scoperti e, dopo giorni di atroci torturi, furono decapitati il 31 gennaio del 303. Intorno al X secolo le spoglie dei martiri furono portate a Roma da due monaci, Grimaldo e Arnolfo.

Le reliquie di S. Ciro traslate nella chiesa Gesù Nuovo di Napoli dal cardinale Sforza

Successivamente, nel 1600, le reliquie furono traslate a Napoli ad opera del cardinale Francesco Sforza e collocate nella chiesa del Gesù Nuovo. Ciro e Giovanni erano già venerati a Napoli, grazie soprattutto alla presenza di colonie di mercanti alessandrini.

Origine del nome. Ciro deriva dal persiano, latinizzato in Cyrus col significato di ‘padrone, re’. è un gran simpaticone e, come si suol dire, un ‘bonaccione’. Affronta la vita e le sue avversità con il sorriso sulle labbra, non si tira indietro davanti a niente. Non conosce la paura, soprattutto se deve difendere l’onore della famiglia. Il nome è molto diffuso in Campania.

Buon onomastico Ciro, immagini da inoltrare su WhatsApp e social

Auguri di buon onomastico. Oggi 31 gennaio, in occasione della ricorrenza di San Ciro in tanti cercheranno di sorprendere i propri cari, gli amici e i colleghi di lavoro con messaggi originali, significativi o divertenti per augurare buon onomastico Ciro.

Di seguito alcune immagini, video e gif da inoltrare su WhatsApp e sui social oggi 31 gennaio 2020 per gli auguri di buon onomastico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *