georgina rodriguez
Georgina Rodriguez testimonial di Yamamay: fan in tilt per le foto in lingerie
15 Marzo 2019
imane-fadil
Imane Fadil, decesso giallo: dai timori della teste del processo Ruby alle bozze del libro
16 Marzo 2019

Madre Natura rifila uno schiaffo a Luca Laurenti a Ciao Darwin, le foto osé di Ema Kovac

ema kovac

Fischi, ululati da show da night club e standing ovation per Ema Kovac, la prima madre natura dell’ottava edizione di Ciao Darwin, terre desolate. In passato la modella è stata selezionata per essere uno dei “volti” di una nuova mostra al Victoria and Albert Museum di Londra. Bionda, gambe lunghissime e forme sinuose per la Kovac che ha subito attirato l’attenzione dei telespettatori italiani dell’esilarante programma di Canale 5 condotto da Paolo Bonolis.

Subito dopo l’ingresso madre natura è stata protagonista di un divertente siparietto con Luca Laurenti che è entrato in studio in versione Pablo Escobar (il noto narcotrafficante di cocaina colombiano) per sedurre Ema Kovac. “Vuoi Escobar” – ha chiesto ironicamente Laurenti alla modella che ha rifilato uno schiaffo al poliedrico artista.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

L’ingresso di #madrenatura a @ciaodarwinreal l’avvenente modella #croata con #paolobonolis e #lucalaurenti in versione #pabloescobar #picoftheday #instalike #followme #followforlike

Un post condiviso da Gossip Notizie Audaci (@gossip_notizie_audaci72) in data:

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Orgogliosa di essere la prima Madre Natura di Ciao Darwin 8!!!❤️🌸 #madrenatura #ciaodarwin8 #siamotuttimatti

Un post condiviso da Ema Kovac (@kovac_ema) in data:

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

2 for 1 special: work AND a workout 🏋🏼‍♀️ #bts

Un post condiviso da Ema Kovac (@kovac_ema) in data:

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Buongiorno alle cose belle, alle cose fatte con amore, a quelle che riempiono l’anima✨ #solare

Un post condiviso da Ema Kovac (@kovac_ema) in data:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *