scuola 14 settembre
Covid 19, scuole chiuse in Campania dal 16 al 30 ottobre
15 Ottobre 2020
Enzo Miccio
Enzo Miccio scopre che l’assistente è l’amante dello sposo: fuga spericolata a Foggia ma è uno scherzo de Le Iene, video
16 Ottobre 2020

Buon onomastico Gerardo, oggi 16 ottobre: video, gif e immagini di auguri da inviare via social

auguri Gerardo

Oggi, 16 ottobre 2019, si festeggia San Gerardo Maiella. Originario di Muro Lucano, fu un religioso italiano della Congregazione del Santissimo redentore. Morì a Materdomini il 16 ottobre del 1755 e fu canonizzato da Pio X nel 1904. Entrò al servizio del vescovo di Lacedonia dopo la prematura morte del padre. Decise di seguire un gruppo di sacerdoti rendentoristi nonostante il parere contrario della madre.

Le fonti dell’epoca raccontano che si calò con un lenzuolo dalla finestra per scappare e lasciò una lettera alla mamma nella quale chiedeva perdono: “Vado a farmi santo”. Nel 1732 pronunciò i voti solenni alla Congregazione Redentorista fondata da Sant’Alfonso Maria de’ Liguori.

I miracoli di San Gerardo

I miracoli di San Gerardo. Nonostante la sua salute cagionevole fu lavoratore instancabile. Guarigioni e moltiplicazione dei viveri tra i miracoli che vengono narrati di San Gerardo. Tra gli avvenimenti più significativi legati al religioso di Muro Lucano il miracolo del mare a Napoli. Nello specifico a richiamare l’attenzione di Gerardo Maiella furono le urla della folla, in località Pietra del pesce, che assisteva al disperato tentativo di alcuni marinai di salvarsi dal mare in tempesta. Il religioso si fece il segno della croce e iniziò a camminare sul mare. Una volta raggiunta la barca la riportò a riva con “due ditelle”.

La prematura morte a 29 anni

A Caposele in un momento di carestia moltiplicò le derrate alimentari. Si adoperò molto per i poveri fin quando non sopraggiunse prematuramente la morte, aveva solo 29 anni, dopo essere stato colpito da tisi nel convento di Materdomini di Caposele. Il fratello laico, incaricato di suonare le campane, fu trascinato da una forza misteriosa e suonò le campane a festa per celebrare la nascita in cielo di Gerardo.

Santo Patrono. San Gerardo è patrono della Basilicata, dei gestanti, delle mamme e dei fanciulli oltre che di numerose località della Lucania, dell’avellinese, della Puglia e della Calabria. Il nome ha origine tedesca e significa ‘forte nel lanciare il dardo’.

Buon onomastico Gerardo 16 ottobre: immagini da inoltrare su WhatsApp

Auguri. Oggi, 16 ottobre, in occasione della ricorrenza di San Gerardo Maiella in tanti cercheranno di sorprendere i propri cari, gli amici e i colleghi di lavoro con messaggi originali, significativi o divertenti per augurare buon onomastico Gerardo. Di seguito alcuni immagini, video e gif da inoltrare oggi, 16 ottobre 2020, per gli auguri di buon onomastico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *