Ministero della Difesa, concorso straordinario per 158 posti nella Marina militare: pubblicato il bando
10 Agosto 2019
nozze diarrea
Nozze da incubo per una sposa: attacco di diarrea durante la cerimonia, imbarazzo e abito di 12mila dollari rovinato
10 Agosto 2019

Il miliardario Jeffrey Epstein trovato morto in carcere: era accusato di traffico e abusi su minori

Il miliardario statunitense Jeffrey Epstein è stato trovato morto in prigione. La misura cautelare era scattata dopo una nuova serie di accuse di sfruttamento della prostituzione e abusi nei confronti di minori. Il sessantaseienne aveva ammesso le sue responsabilità nel 2008 e condannato a 18 mesi prima di essere nuovamente arrestato lo scorso 6 luglio. Stava affrontando nuove accuse di traffico sessuale e cospirazione e rischiava una condanna fino a 45 anni di carcere. Il finanziere miliardario era sospettato di gestire un’enorme rete di traffico sessuale in cui scambierebbe ragazze minorenni. 

Secondo la Nbc Jeffrey Epstein aveva già tentato il suicidio il 23 luglio quando era stato ritrovato dalla vigilanza con segni sul collo. L’episodio si era verificato subito dopo che i giudici avevano respinto la sua richiesta di cauzione. Epstein – che era amico del principe Andrew – si era dichiarato non colpevole di accuse di traffico di sesso che coinvolgevano decine di ragazze di 14 anni, almeno dal 2002 al 2005. Il magnate si era lamentato delle condizioni in prigione e aveva fatto appello per essere posto agli arresti domiciliari piuttosto che in prigione. Il miliardario sperava di poter rientrare nella sua lussuosa dimora 64 milioni sterline a Upper East Side di Manhattan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *