nuovo modulo autocerficazione 17 marzo
Autocertificazione per viaggiare coronavirus: i dettagli e il modulo
10 Marzo 2020
Italia zona rossa, corsa al supermercato: anche 3 calciatori del Napoli in fila (VIDEO)
10 Marzo 2020

Il coronavirus non frena gli italiani: boom di video chat audaci e rapporti virtuali extraconiugali

incontri chat on line

«In questi primi mesi del 2020 abbiamo registrato un aumento esponenziale dei rapporti virtuali spiega Alex Fantini, fondatore di Incontri-ExtraConiugali.com, il portale italiano più sicuro dove cercare un’avventura in totale discrezione e anonimato. Insomma la psicosi da coronavirus ha portato anche ad un incremento dello scambio di foto piccanti attraverso messaggini, chat ed email.

L’inchiesta di un noto portale di incontri extraconiugali

Il “sexting” -neologismo formato da «sex» e «texting»- può essere preliminare del sesso oppure concludersi solo in uno scambio digitale, così chi preferisce rimanere isolato nel timore di un improbabile contagio, può optare per una relazione più “virtuale”. Ma attenzione può essere anche estremamente pericoloso.

I rischi dei rapporti virtuali

Non sono rari i casi di minacce di diffusione on line di video espliciti da parte di persone con le quali si è avuti contatti di questo genere. In alcuni casi si sfocia fino all’estorsione ed altri si è arrivata a conseguenze tragiche.

Il 58% delle donne invia foto piccanti, incremento del 20% a febbraio

Nonostante ciò molti preferiscono questo tipo di relazione. «Certo è che, virtuale o reale, per mantenere viva la fiamma della passione in tempi di Covid 19, il 58% delle donne ed il 47% degli uomini infedeli ha inviato foto piccanti proprie o di altri» commenta il fondatore di Incontri-ExtraConiugali.com, che a febbraio 2020 ha registrato un incremento del 20% delle iscrizioni, raggiungendo così il fatidico numero di un milione di iscritti.

È così si è registrato un boom di video chat spinte in questo inizio del 2020. Un tipo di rapporto ‘intimo’ molto in voga soprattutto tra chi è propenso a tradire il partner, ma non solo: oltre la metà degli italiani sessualmente attivi (52,5%) -che sia ad un partner ufficiale o ad un partner occasionale- invia di contenuti piccanti attraverso il telefonino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *