Lorenzo Venuti, vocali alla partner, minacce di morte e pesanti insulti razzisti al viola: ‘Schifo disumano’
2 Maggio 2022
buon onomastico Filippo
Buon onomastico Filippo, oggi 26 maggio: immagini di auguri da inviare via social
3 Maggio 2022

Atalanta-Salernitana 1-1, pagelle e highlights: la ‘regia’ di Bohinen è da Oscar, Gyomber insuperabile

La Salernitana sogna l’impresa a Bergamo contro l’Atalanta di Gasperini fino a due minuti dal termine quando Pasalic trova il guizzo per firmare il pareggio dopo il guizzo di Ederson. Nicola senza Ranieri e Ribery al Gewiss Stadium in una sfida che mette in palio Europa e salvezza. La Salernitana gioca senza timori riverenziali e dopo un tiro centrale di Scalvini prova ad impensierire Musso con due conclusioni Lassana Coulibaly ed Ederson che l’estremo difensore orobico blocca senza problemi. Al 17′ intervento miracoloso di Gyomber su Zapata che si era liberato in area di rigore.

Ederson fa sognare i tifosi della Salernitana

Due minuti dopo è Freuler a mettere i brividi a Sepe che para in due tempi. Al 27′ i granata passano con una grande sponda di Djuric, servito da Mazzocchi, per Ederson che in spaccata sblocca il risultato. Pochi minuti dopo gran palla di Verdi per Lassana Coulibaly che non riesce ad agganciare davanti alla porta di Musso. Nel finale di tempo pericolosissimo Zapata che non riesce a colpire di testa da buona posizione.

Gasperini prova a cambiare qualcosa inserendo subito Pasalic e Djimsiti per Scalvini e Demiral ma la Salernitana tiene botta e sfiora il raddoppio con una gran botta di Bohinen respinta in angolo da Musso. Dopo pochi istanti è Palomino ad avere una buona chance per i padroni di casa che non riescono a sfondare il muro granata. Sono gli ospiti a sfiorare il gol su una bella ripartenza di Ederson per Mazzocchi che mette al centro per Lassana Coulibaly che trova la grande risposta di Musso.

Bohinen e Lassana Coulibaly sfiorano il raddoppio, beffa Pasalic nel finale

Gasperini tira fuori anche Zapata con l’Atalanta che fatica a rendersi pericolosa. Nicola perde Ruggeri e manda in campo Gagliolo che impatta bene sul match. In una sola circostanza Maehle riesce a scappare ma trova la risposta di Sepe. La partita sembra scivolare via senza grossi sussurri ma gli orobici riescono a trovare il gol del pari su una disattenzione di Dragusin che sale in ritardo e tiene in gioco Pasalic che supera il portiere granata con un perfetto diagonale (il centrocampista è al dodicesimo gol stagionale).

Nel recupero Bohinen prova a sorprendere Musso con un tiro dal limite che l’estremo difensore nerazzurro riesce ad inchiodare a terra. Il risultato non cambia con i granata che affronteranno il recupero con il Venezia (rigettato il ricorso dei lagunari), 5 maggio all’Arechi (18), e lo spareggio salvezza in casa con il Cagliari (domenica 8 maggio alle 18). Due match che valgono una stagione.

Atalanta-Salernitana 1-1, gli highlights

Gli highlights completi di Atalanta-Salernitana e delle altre partite della serie A saranno pubblicati sul sito di Dazn (riservato agli abbonati), su  https://www.raisport.rai.it alla sezione 90 Minuto e sono on line sul sito della Lega di serie A al link https://www.legaseriea.it/it e sul sito della Salernitana all’indirizzo https://www.ussalernitana1919.it/media/ oltre che su https://www.sportmediaset.mediaset.it/video/calcio/ e https://video.sky.it/sport/calcio/highlights-serie-a.

Le pagelle: impressionante Ederson, Dragusin disattento

Sepe 6: una mezza incertezza su Freuler, decisivo su Mahele.

Gyomber 7,5: il coraggioso intervento su Zapata sullo 0 a 0 vale un gol. Insuperabile.

Ruggeri 6,5: torna a Bergamo ed all’inizio patisce un po’ l’emozione e si fa sfuggire Demiral. Poi prende le misure e giganteggia. Peccato sia costretto ad uscire. (22′ st Gagliolo 6: entra acceso e contiene gli esterni nerazzurri. Nel recupero non riesce a dosare un lancio che avrebbe mandato Bonazzoli in porta).

Fazio 7,5: il comandante dirige l’orchestra senza stecca e con qualche giocata coraggiosa che fa scorrere i brividi lungo la schiena dei tifosi granata.

Mazzocchi 7: delizia i compagni con cioccolatini che risultano indigesti alla difesa orobica. Propizia il gol di Ederson con il cross per la sponda di Djuric e mette sulla testa di Lassana Coulibaly il pallone che poteva valere il 2 a 0. (40′ st Dragusin 5: sale in ritardo e permette a Pasalic di pareggiare, l’unica ma decisiva sbavatura).

Bohinen 7,5: gran direttore d’orchestra. Il norvegese gestisce e distribuisce sapientemente il pallone e sfiora due volte il gol. Cosa chiedere di più?

Ederson 8: cambio di passo impressionante e tempi di inserimento perfetti e il brasiliano può crescere ancora. (40′ st Kastanos 6: lotta come un leone su un pallone che riesce a sradicare agli orobici, entra con il piglio giusto).

L. Coulibaly 7: recupera una quantità industriale di palloni ed in un paio di circostanze va ad un passo dal gol che meriterebbe.

Zortea 6,5: partita diligente di fronte alla squadra proprietaria del suo cartellino. Dà una mano a Ruggeri e prova a ripartire. A volte cerca qualche dribbling di troppo ma gioca una buona partita.

Djuric 7: sponda super per Ederson, vince quasi tutti i duelli di testa e fa salire la squadra. (33′ st Bonazzoli 6: conquista un paio di punizioni fondamentali per far respirare la squadra).

Verdi 7 in avvio sbaglia molto, poi entra in partita e dai suoi piedi parte l’azione del gol e con un’altra giocata manda quasi davanti a Musso Coulibaly. Chiude una strepitosa diagonale difensiva partendo dalla sua metà campo. Un giocatore ritrovato. (40′ st Mousset sv: in molti si aspettavano Mikael ma entra lui e combina qualche pasticcio provando anche ad auto lanciarsi).

I tifosi della Salernitana a Bergamo
Lassana Coulibaly prova ad impensierire Musso che sblocca
Sepe respinge la conclusione di Freuler
La sponda di Djuric per…
… Ederson che in spaccata
realizza il secondo gol in maglia granata
L’esultanza di Ederson e Djuric
La gioia dei granata dopo il momentaneo vantaggio
Tifosi granata in estasi
Zapata non riesce a deviare di testa da buona posizione
Bohinen conclude…
… e Musso devia in angolo
Musso salva su Lassana Coulibaly
Sepe salva su Mahele
Pasalic sfugge alla retroguardia granata
… e fissa il risultato sull’1 a 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.