Sky – Dazn, c’è l’intesa: nasce DAZN1: tutti i dettagli e l’offerta
31 Agosto 2019
Koulibaly: il gesto di Chiellini, il tweet per i tifosi del Napoli e gli sfottò juventini
1 Settembre 2019

Cosenza-Salernitana 0-1, highlights e pagelle: Cicerelli e Firenze sentono la ‘sveglia’ di Ventura

Una Salernitana solida e cinica sbanca Cosenza e porta a casa tre punti pesantissimi prima della sosta per le nazionali. Un avvio di stagione in grande stile per i granata che viaggiano a punteggio pieno ed a tratti fanno intravvedere buone trame e il calcio che vuol praticare il suo allenatore. Subito un esame importante per Giampiero Ventura dopo la convincente vittoria col Perugia. Al San Vito è andato in scena un Cosenza-Salernitana carico di emozioni e significati viste le infuocate sfide del passato. Match equilibrato nel primo tempo con leggero predominio della formazione di casa che ha sfiorato il vantaggio con Pierini (bravo Micai nell’occasione). All’attaccante rossoblu è stato anche annullato un gol per un fallo di mani di Monaco. Pochi i guizzi granata con Jallow che ha protestato per un contatto in area di rigore ed ha incassato un cartellino giallo nel finale. La musica è cambiata nella ripresa con Ventura che ha chiesto agli esterni – Firenze e Cicerelli – di entrare nel vivo del gioco. La coppia ha recepito ed eseguito con l’ex foggiano che ha messo praticamente Firenze davanti a Perina, superato con freddezza dal granata. Pochi istanti dopo Jallow si è fatto ipnotizzare da Perina da favorevole posizione ed ha sprecato la chance per il due a zero. Il Cosenza recrimina per una doppia traversa intorno alla mezz’ora (Carretta e Bruccini). Alla fine la festa è tutta dei tifosi granata al San Vito con la Salernitana che conquista la seconda vittoria di fila e vola in testa a punteggio pieno. Alla ripresa il super derby con il Benevento in notturna (domenica 22 settembre). Nelle ultime ore di mercato la società, dopo l’ingaggio di Pinto, dovrebbe ingaggiare un difensore.

Micai 6,5: reattivo e provvidenziale su Pierini nel primo tempo. Attento e puntuale nelle uscite. Ritarda un rinvio e viene punito con un giallo.

Karo 6: poche sbavature per il cipriota che non ama i fronzoli e quando viene messo alle strette non usa mezze misure.

Migliorini 6: si fa sorprendere da Pierini nel primo tempo, per fortuna Micai evita guai peggiori.

Jaroszynski 6,5: limita le sortite offensive rispetto all’impegno casalingo con il Pescara ma è inappuntabile in fase difensiva.

Cicerelli 7: fatica ad accendersi ma quando lo fa diventa una spina nel fianco della difesa calabrese. Si accentra e trova una giocata illuminante per Firenze ad inizio ripresa. Ammonito nella prima frazione di gioco, Ventura lo fa rifiatare nel finale. (dal 41′ st Kalombo sv: confermato a sopresa, l’italo congolese è protagonista degli ultimi scampoli di gioco).

Akpa Akpro 6: meglio contro il Pescara ma riesce a limitare i danni prima che un infortunio lo metta fuori gioco. (dal 24′ st Maistro 6: entra nella mischia in un momento delicato della partita senza timori reverenziali. Nel finale sfiora il gol).

Di Tacchio 6,5: prezioso punto di riferimento del reparto nevralgico granata, il gladiatore granata è una garanzia ed anche a Cosenza offre una prestazione top.

Firenze 7: match winner del San Vito dopo un primo tempo balbettante nel corso del quale ha incassato i richiami di Ventura ed un giallo. Nella ripresa entra acceso e decide la partita superando con freddezza Perina.

Kiyine 6,5: gara di maggiore sacrificio rispetto all’esordio stagionale dove aveva messo in mostra tutto il suo talento. Chiude, raddoppia ed aiuta Di Tacchio a far legna senza disdegnare qualche giocata di qualità.

Djuric 6: partita di grande sacrificio per l’attaccante bosniaco che in una sola circostanza riesce a deviare di testa verso la porta avversaria. Prezioso il suo lavoro ai fianchi dei difensori silani.

Jallow 5,5: reclama un rigore, spreca l’occasione del raddoppio ed incassa anche un cartellino giallo. Continua ad avere un andamento altalenante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *