taylor mega la casa di carta
Taylor Mega senza freni: ‘Mi attrae Alba Flores de La casa di carta’
9 Novembre 2019
Cerci infortunio Salernitana
Salernitana, Cerci non convocato: ‘Deve trovare la condizione’, futuro in bilico
9 Novembre 2019

Napoli caos, la moglie di Allan denuncia: ‘Ladri in casa e insulti social, questo non è tifo’

moglie Allan furto

Al termine di una settimana rovente ed a poche ore dal match con il Genoa, una nuova bufera travolge il Napoli. La moglie di Allan ha rivelato via Instagram di aver vissuto momenti di paura venerdì sera a causa della presenza di ladri in casa. Un episodio che ha fatto esplodere Thais che su Instagram ha manifestato il suo malumore per i pesanti attacchi al compagno e per quanto accaduto nelle ultime ore. “Credo che adesso si stia davvero esagerando e io non ne posso più, prima mio marito viene attaccato non per quello che fa in campo, ma per presunte accuse create ad arte da chi vuole distorcere la verità”.

Thais: ‘Questa grande paura dopo gli insulti sui social’

Lady Allan ha affermato di essere stata apostrofata pesantemente sui social prima di raccontare lo spiacevole episodio verificatosi mentre era sola in casa.”Vengo ogni giorno insultata sui social con parole irriguardose. Questa settimana anche mentre faccio la spesa.
Ieri sera si aggiunge questa paura enorme. Gente che entra nascosti in casa nostra in pieno giorno, con me da sola a casa, poi mettendo caos, sporcando tutto nella stanza dei bambini: la nostra intimità è stata violata.”

La compagna di Allan: ‘La gente non può usare notizie false per fare questo’

Dalla denuncia social di Thais non si evince, invece, la portata del furto compiuto dai ladri ai casa Allan. Di certo la moglie non risparmia critiche ai tifosi per l’atteggiamento avuto nei confronti del marito negli ultimi tempi. “Da quando siamo arrivati a Napoli siamo stati accolti benissimo, ma ora la gente non può usare notizie false per fare certe cose a una famiglia con bambini, questo non è calcio questo non è tifo“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *